Piale: il Borgo in Autunno

______________________________________________________________________

45427235_281042282751930_8494052870205734912_n

Una proposta di rigenerazione urbana, tra artigianato e gusto, in collaborazione con SlowFood Versante dello Stretto e della Costa Viola, con il patrocinio del Comune di Villa San Giovanni.

_____________________________________________________________________

Workshop sul bullismo in collaborazione con l’IIS Nostro: adulti e ragazzi a confronto

______________________________________________________________________

convbullismo2

bullconv2

 

bullconv3

53c0e03f-4e48-4d85-88b5-98f6fe293031Si è tenuto ieri 4 maggio presso l’aula Magna dell’ I.I.S. “Nostro Repaci” il workshop del Comitato Borgo di Piale su “Bullismo online e offline”, organizzato in collaborazione con l’Istituto Superiore villese e con il patrocinio morale del Comune di Villa San Giovanni e del “Progetto Civitas” di Reggio Calabria. Un qualificato parterre di convenuti e la partecipazione sinergica tra famiglia, scuola, forze dell’ordine, istituzioni e associazioni hanno reso possibile il successo del Workshop, moderato dalla Dott.ssa Daniela Iacopino dell’Osservatorio Nazionale del Diritto di Famiglia. Una serata all’insegna del confronto tra adulti e ragazzi per un momento fortemente educativo e di grande impatto sociale e morale, aperto con i pregevoli interventi della Dirigente Scolastica Maristella Spezzano, del Presidente del Comitato Borgo di Piale Mariano Giuseppe Sofi , del Sindaco f. f. Maria Grazia Richichi. Alla presenza, inoltre, del Comando dei Carabinieri di Villa San Giovanni, di educatori villesi e di Padre Michele della parrocchia pialese, hanno relazionato la Dott.ssa Franco Maria psicologa clinica presso l’Università La Sapienza di Roma e del Vicequestore Filippo Leonardo del Commissariato di Polizia di Villa San Giovanni, i quali hanno illustrato alla platea tecniche di prevenzione e di contrasto del fenomeno. Momenti qualificanti il fuori programma degli alunni della classe IV del Scuola primaria “Principe di Piemonte” di Reggio Calabria, che hanno cantato e interpretato nella lingua dei segni “Quel bulletto del carciofo”, una canzone sul bullismo spiegata ai più piccoli; la proiezione del cortometraggio “Matteo di terzo” realizzato dalla classe lV G del liceo linguistico

“Nostro-Repaci” con la supervisione dalle professoresse Gabriella Romeo e Maria Bazzano, cortometraggio vincitore del concorso regionale “Peer education e Digital Storytelling” del Liceo “Vito Capialbi” di Vibo Valentia “. Ragazzi sempre protagonisti con le loro problematiche legate ad un contesto sociale sempre più complesso.
La loro testimonianza attiva, attenta e sensibile ha stimolato i tanti intervenuti al dibattito, tra cui l’Antropologa Maria Pascuzzi, diversi educatori, i ragazzi e tanti genitori. Una serata di confronto che si è chiusa con l’invito della Dirigente Spezzano a fare rete tra queste realtà per contrastare il fenomeno.

convbullismo7

buconvbullismo4convbullismo5convbullismo7______________________________________________________________________

Rinnovate le cariche del Comitato

______________________________________________________________________

31056913_522547114809074_1584003702422511772_n

31076958_522547258142393_692333784580198857_nDomenica 15 aprile il Comitato Borgo di Piale si è riunito nella sua interezza per rinnovare le cariche sociali.
Alla lunga e proficua direzione del Presidente Pietro Idone e del Vice-Presidente Fabio Barresi, coadiuvati dal Tesoriere Natale Bevacqua e dal Segretario Francesco Cotroneo, durata ben otto anni, alla quale è toccato affrontare l’impegnativa ed imprevista vicenda dei lavori della Galleria Piale, segue oggi una nuova fase che, terminata l’emergenza, vuole riandare ai motivi ispiratori di questa civica associazione, ai suoi progetti iniziali: valorizzare il Borgo di Piale e migliorarne il suo tessuto urbano, sociale, culturale e civico.
Un unanime coro a più voci, dopo aver sottolineato gli evidenti successi, per nulla scontati, di una esperienza drammatica e difficile, che gli uscenti hanno condotto con sapienza e passione, ha inteso porre l’onere della presidenza per i prossimi quattro anni in capo a Giuseppe Sofi.
L’assemblea del Comitato ha nominato inoltre quale Vice-Presidente Angelo Marino, per le funzioni di Tesoriere Francesco Idone e quale Segretario Enzo Cotroneo, Carmela Tripodi è stata nominata Responsabile per la Comunicazione.
Da questo importante momento associativo riprende un cammino ordinario iniziato oltre dieci anni addietro che si muove su due direttrici principali, civismo e cultura, e lungo una strada, quella di una larga partecipazione delle genti di questo Borgo, che è stato e che è un modello quasi esclusivo, risorsa inestimabile e risolutiva delle fasi più difficili nella recente storia del quartiere di Piale.

______________________________________________________________________

Natale “green” nel Borgo di Piale

______________________________________________________________________

albero di natale pedane piale

 

albero di natale rulli piale

Anche quest’anno come negli anni scorsi, abbiamo voluto dare il nostro contributo nel quartiere in occasione del Natale, per rendere più bello e accogliente il nostro piccolo Borgo. Siamo molto orgogliosi di queste installazioni, quattro alberi che vogliono accendere luci di speranza e di pace, realizzati con materiali di riciclo, che poi potranno trovare un’ulteriore collocazione per le attività delle famiglie. Un messaggio sull’importanza dei beni comuni da tutelare”.

Una tradizione quella degli addobbi natalizi che si ripete ormai da diversi anni. Oltre alla realizzazione delle installazioni, abbiamo invitato le famiglie a partecipare al contest “Luci di Natale nel Borgo” che premierà le migliori idee realizzate per abbellire e valorizzare l’esterno delle abitazioni o piccoli spazi pubblici.

Per questo Natale il tema scelto è stato quello “green” del riciclo e del rispetto dell’ambiente. Abbiamo voluto lanciare un segnale forte in questo senso, in un periodo di emergenza legata ad alcuni effetti collaterali dell’avvio della raccolta differenziata, con frequenti casi di abbandono di spazzatura; del resto sul tema del rispetto per l’ambiente il Comitato Borgo di Piale porta avanti da anni una battaglia culturale fatta di segnalazioni alle Amministrazioni e di giornate ecologiche coi giovani e con le famiglie, impegno che ha portato nel 2016 alla realizzazione del Progetto del Verde con la piantumazione e adozione di circa 30 nuovi alberi e piante nel quartiere.

Le installazioni sono state realizzate insieme ai ragazzi della parrocchia pialese, utilizzando cassette, pedane, bottiglie e rulli, tutto materiale di riciclo, che dopo le feste verrà ulteriormente utilizzato a Piale per la comunità. Gli alberi saranno visibili a tutti e illuminati fino all’Epifania.

albero di natale pedane piale serale 2albero di natale pedane piale seralealbero di natale pedane piale serale 3

albero di natale cassette piale

albero di natale cassette piale seralealbero di natale bottiglie plastica pialealbero di natale bottiglie plastica piale seralealbero di natale rulli piale (2)albero di natale rulli pialealbero di natale pedane piale serale 4______________________________________________________________________

Luci di Natale, accendiamo il Borgo di Piale

______________________________________________________________________

24296800_1645110635540983_5494359202902458734_n

Amiche e amici, anche quest’anno lavoreremo per fare il nostro piccolo Borgo ancora più bello e accogliente in occasione del Natale. E con la voglia di fare ancora di più comunità vi proponiamo un concorso di luci: LUCI DI NATALE. Siete tutti invitati a partecipare, singolarmente o in gruppo, all’esterno delle vostre abitazioni o negli spazi pubblici. ACCENDIAMO IL BORGO DI COLORE E “CALORE”. Le più belle idee verranno premiate con buoni spesa Conad Campo Piale, i dettagli del regolamento riportati nel file qui di seguito e sulla nostra pagina Facebook.

Bando e regolamento luci natalizie

______________________________________________________________________

Un Natale di luci e comunità

______________________________________________________________________

23844404_10210718296099525_3364409501213143045_n

 

Il Comitato sta lavorando per abbellire il Borgo in occasione delle prossime festività natalizie. Da tre anni cerchiamo di rendere Piale più bello in occasione del Natale. E anche quest’anno faremo del nostro meglio, con le luci, con il recupero creativo e con la voglia di fare comunità.

______________________________________________________________________

Differenziamoci

______________________________________________________________________

15727393_10208078171938071_1559431643740269649_n

Il 16 novembre – con protocollo n° 29286/2017 – abbiamo avanzato una richiesta di incontro al Commissario Prefettizio del Comune di Villa San Giovanni, al fine di essere ricevuti per discutere delle più urgenti questioni che riguardano il quartiere di Piale. In particolar modo abbiamo allegato un piccolo dossier sui Servizi, dalla pulizia al verde pubblico, dalla viabilità all’arredo urbano.

La richiesta vuole essere un contributo critico e costruttivo, esempio di partecipazione attiva della cittadinanza volta alla risoluzione dei problemi più urgenti del quartiere pialese, partendo da informazioni condivise tra gli amministratori e i cittadini. In questo senso, quella al Commissario è la quarta richiesta avanzata quest’anno all’Ente, dopo quelle del 06.04.2017 prot. n°8701, del 27.07.2017 prot. n°19418 e del 19.09.2017 prot. n°23715. In questi mesi solo pochissime istanze sono state recepite e moltissimi problemi rimangono nel Borgo di Piale. Ecco perché riteniamo essenziale poter far sentire la nostra voce di cittadini, per affrontare i problemi invece di far finta di non vederli.

E’ ad esempio il caso della discarica di via Cosenz, una via tra le più importanti della città di Villa San Giovanni, uno scandalo a cielo aperto, una vergogna segnalata da noi più volte all’Ente e ai Vigili, ma che purtroppo rimane ancora lì, testimone dell’impotenza delle persone perbene se non aiutate dalla Pubblica Amministrazione, dell’impotenza dei cittadini corretti di fronte all’indecenza di quei pochi incivili che nottetempo (e a volte anche di giorno) violano ogni norma del vivere comune, oltre che le leggi dello Stato.

E via Cosenz non è un caso isolato a Piale come in tutta la città o nei comuni limitrofi; purtroppo rimane in tutta la sua gravità la piaga delle discariche abusive che stanno nascendo sul territorio, vere e proprie terre di nessuno in cui ignoti e non perseguiti personaggi (definirli cittadini o esseri umani sarebbe un’offesa alla gente perbene) si dedicano al loro sport preferito: il lancio della busta dal finestrino, il lancio della spazzatura sui cumuli di rifiuti.

E cosa fare di fronte a questo schifo? Possibile che non si trovi il modo di difendere il patrimonio pubblico e la nostra salute da questa offesa, che fa male? Nessun controllo possibile? Ogni tentativo vano? Impossibile utilizzare quelle fototrappole tanto promesse quanto mai messe in funzione?

Di oggi è l’ultimo caso segnalato nel quartiere di lancio della busta dal finestrino. Ma noi non ci vogliamo rassegnare, non vogliamo diventare persone abituate alla mediocrità, non vogliamo pensare che non ci sia spazio per il bello e per il rispetto dell’ambiente oltre che dei propri simili. Noi continueremo a pensare che sia possibile amare l’ambiente, sognare un Borgo “green” come stiamo facendo in questi anni, un percorso di cittadinanza fatto di pulizia e giornate ecologiche, di sensibilità e raccolta differenziata. Un percorso che ha unito cittadini e famiglie, giovani e anziani, singoli e associazioni. Un percorso che ha portato il Comitato Borgo di Piale a proporre, progettare e portare avanti il Progetto del Verde, con la piantumazione di più di trenta nuovi alberi e l’adozione di quegli stessi alberi da parte delle famiglie. Adottare il verde per voler bene alla propria Città, al futuro delle prossime generazioni, perché come diceva un vecchio adagio “la terra l’abbiamo presa in prestito dai nostri figli”.

Quindi noi non ci fermiamo, noi ci DIFFERENZIAMO!

______________________________________________________________________

Un Natale di gioia

______________________________________________________________________

15621969_10208078172858094_2009732062395238697_n

Grazie a tutte le famiglie che con noi hanno generosamente contributo, in occasione del Natale, a rendere ancor più bello e accogliente il nostro piccolo Borgo e condiviso lo spirito della nostra iniziativa.
Con l’augurio di un felice e sereno Natale per tutti voi e per le vostre famiglie.

Grazie ai volontari che hanno reso possibile, con il loro sudore e l’amore per il verde adottato, tutto questo.

15665518_10208078171218053_2503497939899802570_n15621969_10208078170218028_2382469611366529992_n15622660_10208078170378032_4542733171508618847_n______________________________________________________________________

Verde speranza. Deliberato il progetto partecipato del Verde

_________________________________________________________________________

IMG-20160110-WA0040

 

Fin dall’inizio della nostra avventura, l’obiettivo principale di questo Comitato e dei cittadini che si riconoscono in questa comunità è stato quello di difendere e valorizzare il territorio del Borgo di Piale. In tutti questi anni abbiamo messo al primo posto la difesa della famiglie dall’emergenza dovuta ai lavori della galleria Piale, attività che continua ogni giorno e di cui presto daremo importanti comunicazioni. Molti passi avanti sono stati fatti, molto altro ancora bisogna fare per mettere in sicurezza tutte le famiglie pialesi, in rispetto del Protocollo Operativo firmato dal Comitato con Comune di Villa San Giovanni, Anas e Contraente Generale.

La difesa del Borgo è un passo fondamentale, ma altrettanto importante è la valorizzazione del nostro quartiere: creare bellezza e spazi pubblici al servizio della comunità e delle famiglie, che sono la ricchezza di questo piccolo Borgo. Per questo motivo nei mesi passati abbiamo illustrato e approvato in Assemblea il Progetto partecipato del Verde Pubblico.

IMG-20160110-WA0046

Piale merita di ripartire, vogliamo impegnarci ancora di più a creare bellezza nel quartiere per tutte le famiglie, riqualificare e far emergere la bellezza degli scorci, delle vie, che da sempre fanno da sfondo alla comunità di questo Borgo. Il Progetto del Verde è importante per questo motivo e si collega idealmente al progetto di riqualificazione del Borgo di Piale del 2008 da cui molte attività hanno avuto ispirazione.

Progetto del Verde nel Borgo di Piale – completo

20160111_224735

 

Il Progetto partecipato del Verde Pubblico è un progetto di bellezza rara, un orgoglio per noi del Comitato, realizzato grazie alle eccellenze, competenze e positive visioni di ragazzi pialesi e di amici del Comitato che meritano un plauso per il grande lavoro svolto e che pubblicamente ringraziamo: Arch. Andrea Di Laurenzi, Arch. Biancamaria Ferrara, Arch. Angelo Marino, Ing. Giuseppe Tripodi e come consulente botanico il Dott. Francesco Foti.

Vi invitiamo ad una attenta lettura del pdf sopra riportato con il progetto completo. Dopo un attento studio dell’esistente e delle opportunità sono state proposte dagli esperti le soluzioni migliori per il quartiere, soluzioni presentate e deliberate in Assemblea, soluzioni all’insegna della nostra tradizione mediterranea, del rispetto del verde e degli spazi pubblici, soluzioni per una comunità che cresce. Alle famiglie pialesi che hanno apprezzato la presentazione e l’idea di fondo di questa rivoluzione verde nel quartiere, la sfida civica della disponibilità ad “adottare” con cura ed attenzione il verde che verrà ad arricchire l’abitato pialese.

IMG-20151221-WA0025

 

IMG-20151221-WA0027Un importante passo per la realizzazione di questo progetto partecipato è stato fatto: il 20 novembre scorso infatti, recependo la prima richiesta del Comitato del 19.12.2014 protocollo n°20384 reiterata il 21.09.2015 protocollo n° 17959, l’Amministrazione Comunale ha deliberato l’intervento di riqualificazione del verde pubblico sulla base della qualificata proposta progettuale presentata dal Comitato. Adesso attendiamo con fiducia la piena realizzazione da parte degli uffici di quanto deliberato, per cominciare una nuova fase di riqualificazione e ripartenza del Borgo di Piale. Un verde speranza in vista della primavera che tutte le famiglie meritano dopo anni di difficoltà.

Un particolare ringraziamento al fotografo d’eccezione Marco Idone per le foto di questo post.

Il Comitato

_________________________________________________________________________

La nuova antenna. L’ennesimo schiaffo ai cittadini.

_________________________________________________________________________

10492436_263678083826803_4396131335004410703_n
10390550_263678060493472_2140747994511227072_n

L’INSTALLAZIONE DI UNA NUOVA ANTENNA A PIALE E’ UNO SCHIAFFO AI CITTADINI DI PIALE, MA ANCHE A TUTTA LA CITTA’. IL COMITATO BORGO DI PIALE LOTTA DA ANNI PER LA TUTELA DEI CITTADINI DALL’INQUINAMENTO ELETTROMAGNETICO. L’INTERESSE DEI CITTADINI E’ CHE LE EMISSIONI DIMINUISCANO, MA QUI LE ANTENNE AUMENTANO. NOI SIAMO DALLA PARTE DEI CITTADINI, NON DELLE MULTINAZIONALI

Oltre il danno, anche la beffa su Piale. Ancora una volta le esigenze di pochi prevalgono sui diritti di tutti. Nei giorni passati è stata installata nottetempo una nuova antenna nella frazione di Piale, in questi giorni sono continuate le operazioni da parte degli operai molto probabilmente per la repentina messa in opera dell’impianto.

10495370_264595750401703_7324822594130108765_o

10500285_264595663735045_3927600922353306860_n 10521159_264595487068396_7189792395897909104_n

Ma, vigente il nuovo regolamento comunale, in una città  in cui tutti si dichiarano propensi a diminuire i rischi per la salute dei cittadini, in un quartiere che col suo Comitato da anni lotta in solitaria contro la piaga dell’inquinamento elettromagnetico (e non solo, purtroppo), perché invece di toglierle le antenne, queste aumentano?

Il Comitato Borgo di Piale ha iniziato fin dalla sua costituzione nel 2006 una battaglia di cultura e civiltà contro l’aumento massiccio dell’inquinamento elettromagnetico, denunciando i rischi per la salute dei cittadini. Una battaglia civile che, insieme a quella dei medici di base sull’inquinamento atmosferico, ha portato alla ribalta la necessità per la Città di Villa San Giovanni di aumentare le tutele per i cittadini, evidentemente insufficienti. E’ così che, nel maggio 2012, il Comitato Borgo di Piale ha presentato all’Amministrazione Comunale una petizione – istanza firmata da 215 cittadini di Piale ma di tutta Villa San Giovanni (a dimostrazione dell’unità della cittadinanza su questo tema) per chiedere la sospensione immediata di tutte le nuove autorizzazioni e per chiedere che mai più un’antenna fosse messa a Piale, zona in cui insiste già una grande quantità di impianti. Nel raggio di poche centinaia di metri infatti sono concentrate su Piale quattro antenne telefoniche, un’invasiva linea dell’alta tensione che passa proprio sopra l’abitato, una antenna radar marittimo e ponti radio.

piale_vista_aerea_definitiva-1024x604

Abbiamo chiesto per anni – e da ultimo anche nei mesi passati per il ricorso del Comune al Consiglio di Stato contro l’installazione di un impianto Richiesta del Comitato al Comune n° 13045 del 02.07.2013 - che nessun’altra antenna fosse installata e anzi che si verificassero con approfonditi e indipendenti studi le reali condizioni del territorio e la reale incidenza di questi impianti così fittamente concentrati in un solo punto, in un’area tra l’altro che dovrebbe essere di estremo valore naturalistico per la città.

Ma lo scempio estetico e architettonico è niente in confronto ai rischi per i cittadini. Invece ci troviamo una nuova antenna, l’ennesima beffa per una cittadinanza corretta come quella pialese che in questi anni ha già dovuto affrontare lo scempio della galleria autostradale VI Macrolotto Sa-Rc Legge Obiettivo. Affronteremo anche questa battaglia, col coraggio delle nostre posizioni, senza nasconderci, come sempre. Dopo la Legge Obiettivo, adesso le multinazionali. Un danno sociale enorme per un Borgo che per cultura e storia è uno dei fiori all’occhiello del Comune di Villa San Giovanni.

In passato è stato fatto di questo territorio scempio; adesso vogliamo risposte coerenti all’impegno della Città su questi temi; restiamo garantisti sui fatti in attesa di avere maggiori informazioni che sono però già sufficienti a dire che si poteva fare di più. E che la battaglia per la salute dei cittadini non finisce oggi.

10449965_264595837068361_8286073701850033573_n

Il Comitato

_________________________________________________________________________