Recuperiamo Forte Beleno

_______________________________________________________________________

Forte Beleno è un pezzo fondamentale della storia del borgo di Piale, per il quale abbiamo sempre avuto un’attenzione particolare in tempi non sospetti. Inserito nella proposta di riqualificazione del Borgo realizzata nel 2008 dai nostri concittadini Verduci, DiLaurenzi e Tripodi, che divenne la base di partenza ideale del progetto definitivo di riqualificazione del Borgo, il recupero di Forte Beleno è stato escluso dallo stesso progeto dal momento che, come tutti saprete, l’area in questione dovrebbe essere interessata dai lavori per la costruzione del Ponte sullo Stretto. L’incognita maggiore in questo lembo di terra è data dalla piattaforma dei tiranti dei piloni del ponte, la quale infatti sarà realizzata, secondo le ipotesi progettuali in campo attualmente, proprio in questa area del forte umbertino Beleno, pregiatissimo pezzo di storia villese e del circondario.

Il Forte Beleno fu costruito nel 1888, sulle macerie di precedenti fortificazioni, per essere parte fondamentale della prima linea di difesa degli approdi di Villa San Giovanni, all’interno del complesso sistema architettonico-strategico di difesa dello Stretto di Messina, voluto dal re Umberto I. Il sistema dei “forti umbertini” prevedeva infatti 24 fortificazioni, di cui quindici sul versante siciliano e nove sulla costa calabrese, in un’epoca caratterizzata dall’ambizione di sancire anche militarmente una naturale proiezione geografica del nostro Paese sul Mediterraneo.

Detto dell’incognita del Ponte sullo Stretto e delle opere già progettate in questa zona, tra le quali anche i virtuosismi dell’archistar Libeskind, il Comitato Borgo di Piale chiederà nelle prossime settimane l’acquisizione dell’area da parte del Comune di Villa San Giovanni, affinchè venga bonificata, riqualificata e resa alla popolazione pialese e villese. L’area sarebbe infatti una naturale zona d’interesse per una comunità che soffre della cronica mancanza di aree verdi attrezzate. Altri Enti hanno del resto già avviato l’iter per la richiesta di acquisizione di alcuni dei forti umbertini del versante calabrese, considerate le enormi potenzialità storico-culturali, nonchè naturalistiche che queste opere di alta ingegneria portano con sè. Su questa scia il senso della nostra richiesta, volti sempre alla valorizzazione del Borgo e dei luoghi in cui viviamo, per non disperdere la ricchezza del passaggio della grande storia nel nostro piccolo Borgo.

A questo proposito abbiamo lanciato la proposta di recupero del forte Beleno all’ultima Assemblea cittadina, tenutasi l’11 dicembre, notizia di cui troverete un articolo nella sezione del sito della rassegna stampa.

Il Comitato Borgo di Piale

_______________________________________________________________________

Un pensiero su “Recuperiamo Forte Beleno

  1. Continuiamo a seguire l’iter che adesso è arrivato a Roma per la valutazione in Sede di agenzia del demanio nazionale.

    A volte l’impossibile diventa possibile, non smettiamo di sognare altrimenti invecchiamo, presto e male!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>